Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Detenuto a San Vittore dice: "E' una persecuzione"

Clinica Santa Rita: si costituisce il primario Brega Massone


Clinica Santa Rita: si costituisce il primario Brega Massone
30/04/2010, 13:04

MILANO - Si è presentato questa mattina, davanti al carcere di San Vittore, Pier Paolo Brega Massone, ex primario di Chirurgia toracica della Clinica Santa Rita, accusato di essere l'organizzatore e l'esecutore di una serie di operazioni chirurgiche inutili e dannose fatte sui pazienti anziani della clinica, solo per incassare maggiori rimborsi attraverso il servizio sanitario nazionale. Brega Massone ha saputo che ieri la Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso dei Pm, aveva ripristinato l'ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti del primario lo scorso novembre. Ma non è un'ordinanza relativa ai fatti contestati nel processo che è in corso presso il Tribunale di Milano, per cui in settimana il Pm ha chiesto per lui 21 anni di reclusione. Si tratta di altri episodi di lesioni aggravate, come quelli già contestati, ma anche di quattro casi in cui si sospetta che gli interventi chirurgici abbiano provocato la morte degli ammalati.
Parlando col suo legale, Brega Massone avrebbe detto: "E' una ingiustizia, è una persecuzione". Libero di pensarlo, naturalmente; ma documenti, testimonianze ed intercettazioni telefoniche dicono il contrario.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©