Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Rubati circa un milione e mezzo di euro

Clonavano carte di credito. 30 arresti per associazione a delinquere

Tutti di nazionalità rumena gli arrestati

.

Clonavano carte di credito. 30 arresti per associazione a delinquere
22/02/2011, 14:02

SORRENTO - Clonavano carte di credito nel napoletano. Con un’organizzazione strategica, riuscivano a clonare le carte personali, scoprendone codici e pin di sicurezza, per poi riutilizzarle a proprio piacimento. I Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno arrestato 30 persone di nazionalità rumena destinatarie di ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione per delinquere finalizzata alla clonazione e all'indebito utilizzo di carte di credito e di bancomat. Nel corso di indagini, coordinate dalle Procura di Torre Annunziata, i militari dell'Arma hanno accertato che il gruppo di rumeni si era specializzato nel copiare le bande magnetiche di carte di credito e bancomat utilizzando skimmer e microtelecamere applicati ai distributori bancomat di vari istituti di credito. L’operazione era tanto semplice quanto astuta. Le telecamere riprendevano le ignote vittime mentre erano al bancomat bancario per prelevare i soldi. Il filmato veniva poi rivisto e studiato nel dettaglio per ricopiare i codici delle carte magnetiche. Infine, si creavano carte personali con gli stessi dati della vittima. Da quel momento in poi, tutto era concesso, e i lussi erano tanti. Tant’è che, durante l'indagine, è stato quantificato dai carabinieri un danno patrimoniale di 1,5 milioni di euro.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©