Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Preso il "pirata" che ha travolto i due 18enni ed il 17enne

Coca e alcol al volante: uccide 3 ragazzi nel Napoletano


Coca e alcol al volante: uccide 3 ragazzi nel Napoletano
08/08/2010, 12:08

NAPOLI - Un mix micidiale di alcol e droghe alla base del terribile incidente stradale avvenuto nell’hinterland di Napoli. Tre giovanissimi hanno perso la vita nell'impatto frontale provocato da una Renault Clio che li ha travolti mentre erano a bordo di una Fiat Punto. Il conducente della vettura pirata è stato arrestato: si tratta di un 25enne di Giugliano già noto alle forze dell'ordine che al momento dell'impatto era sotto effetto di cocaina ed alcol.  Per lui l'accusa di omicidio colposo, lesioni colpose e guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.
Nella tragedia, avvenuta sulla strada che unisce Napoli con il litorale giuglianese, hanno perso la vita si chiamavano Gennaro Russo e Ugo Grandi, entrambi di 18 anni, e Domenico D'Alterio, 17. Il quarto amico che si trovava in auto con loro è ricoverato  all’ospedale San Giuliano di Giugliano, ma non è in gravi condizioni.  
Il terribile schianto è avvenuto in via Enrico Fermi, nel Comune di Villaricca. Un “frontale” che si è verificato tra due auto che procedevano in direzione opposta, una Fiat Punto ed una Clio.
Non è ancora chiara la dinamica dell'impatto che ha causato il decesso di due 18enni e di un 17enne. Sulla stessa auto si trovava anche il quarto giovane, un 17enne, che è stato estratto dalle lamiere della macchina per poi essere trasportato d'urgenza in ospedale.
Sul fatto sono in corso ulteriori indagini da parte dei carabinieri di Giugliano, i quali stanno ancora ricostruendo la dinamica dell'incidente.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©