Cronaca / Droga

Commenta Stampa

E' il figlio del noto imprenditore 'Bubi'

Cocaina e festini hard, in manette Rocco Bormioli


Cocaina e festini hard, in manette Rocco Bormioli
06/03/2009, 20:03

I carabinieri hanno stretto le manette ai polsi di Rocco Bormioli, figlio di ‘Bubi’, imprenditore del vetro molto conosciuto a Parma. I militari lo hanno raggiunto alle 14 nella sua abitazione di borgo Santa Chiara. Secondo l’accusa avrebbe sarebbe responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti: avrebbe ceduto della cocaina ai suoi ospiti ed a prostitute durante festini a luci rosse.
Cinquant’anni, Rocco Bormioli è stato portato nella caserma di via Fonderia, dove è stato interrogato per circa un’ora dai carabinieri, impegnati in una inchiesta volta a contrastare lo spaccio della ‘neve’ a Parma.

Non è la prima volta che Bormioli finisce sotto i riflettori per vicende negative. Abbandonata da anni la gestione dell’azienda di famiglia, era ben noto nella cittadina per la sua predilezione nei confronti delle droghe. Qualche anno fa era stato fermato dopo una folle corsa contromano in via della Repubblica, in evidente stato di alterazione. Nel 2007, una denuncia per detenzione ai fini di spaccio: era stato trovato con 350 grammi di cocaina.
Sebbene fosse sotto stretta sorveglianza, l’uomo non si era fatto problemi ad abusare ancora di droga: secondo i militari, infatti, ai suoi festini a base di sesso, nella sua abitazione o nel suo yacht ormeggiato in Liguria, la cocaina non mancava mai. La cessione di cocaina è stata provata verso almeno dieci persone.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©