Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

COCER: Le ronde sono impraticabili, i soldi dateli a noi.


COCER: Le ronde sono impraticabili, i soldi dateli a noi.
02/03/2009, 10:03

"Le ronde sono impraticabili sull'impianto sicurezza che opera nel nostro Paese". A dirlo non è un esponente del'opposizione, ma il COCER, cioè il sindacato dei Carabinieri. Il quale fa notare come piuttosto che creare ronde di questo genere, sarebbe più pratico assumere almeno 10 mila tra poliziotti e carabinieri, che in questo momento sono severamente penalizzati. E in questo, c'è il ricordo di quanto successo venerdì sera a Padova, dove la Polizia è dovuta intervenire per sorvegliare le ronde dei centri sociali affinchè non andassero a contatto con le ronde dell'estrema destra. E' chiaro che, se le ronde si ripetessero e si diffondessero, problemi del genere si moltiplicherebbero.
A questo di aggiungono due problemi. Il primo esteso a tutta Italia: l'insipienza dei sindaci, che non sempre sanno come utilizzare le ronde. Come dimostra il Sindaco di Cicciano, in provincia di Napoli, Giuseppe Caccavale che vuole utilizzare le ronde in funzione "antipedofili". Salvo che il pedofilo agisce con l'adescamento, che per sua natura è un sistema che in pubblico non risalta, all'occhio del cittadino normale. Ci vuole professionalità per individuarlo; una professionalità che il normale cittadino non ha.
Il secondo problema è che le mafie spesso hanno il controllo o comunque accordi con i sindaci. Allora, sarebbe difficile che una ronda possa agire per conto di un sindaco camorrista o mafioso a vantaggio dei cittadini.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©