Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cofferati condannato per comportamento antisindacale


Cofferati condannato per comportamento antisindacale
27/04/2009, 13:04

Sergio Cofferati, ex leader della CGIL, è stato condannato per comportamento antisindacale, nella sua veste di Presidente del Teatro Comunale. La sentenza, decisa dal Giudice del Lavoro Filippo Palladino, accoglie due ricorsi della FIALS e della CISL, contrari alla decurtazione degli stipendi di coloro che si presentarono al lavoro il 22, 24, 26 e 27 marzo, giornate in cui altri lavoratori fecero sciopero. Il Sovrintendente del Teatro Comunale, Marco Tutino, ha spiegato che, in base alla sentenza, la colpa del Teatro è stata quella di avere spiegato ai propri dipendenti il perchè della decurtazione generale; la prossima volta, verrà fatta la decurtazione e basta. Il problema è che in quei 4 giorni di sciopero, non potè essere rappresentata "La Gazza Ladra", per cui il Sovrintendente Tutino decise di punire - conla decurtazione dello stipendio - anche chi si era presentato, mettendo un apposito avviso. E questo perchè il genere di lavoro era tale che anche l'assenza di una piccola parte dei lavoratori rendeva impossibile la messa in scena dell'opera.
Ora Tutino ha dichiarato di essere intenzionato a fare ricorso in quanto la sua scelta era motivata, come sostenuto dalla sua difesa nel procedimento.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©