Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Coisp: nel calcio ancora violenze e sprechi


Coisp: nel calcio ancora violenze e sprechi
19/04/2010, 10:04

“Il mondo del calcio continua a riservare violenza e sprechi”. E’ quanto dichiara Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp - il Sindacato Indipendente di Polizia – dopo gli ultimi scontri avvenuti ieri sera prima, durante e dopo il derby nella Capitale. “La settimana scorsa siamo stati costretti a leggere che due camionette con Carabinieri e Polizia hanno dovuto scortare la squadra della Juventus al Meazza di Milano”. “Ci chiediamo - dice Franco Maccari - non sarebbe forse meglio che le società investissero dei fondi propri per i servizi di "scorta" alle squadre, senza che l'accompagnamento debba essere fatto con i soldi di tutti i contribuenti italiani ma soprattutto distraendo Forze dell’Ordine da servizi certamente più importanti?”. “Ma il peggio - dice ancora il Segretario Generale del Coisp - il calcio lo dà quando una partita si trasforma in una sanguinaria occasione di guerriglia come è accaduto per l’ennesima volta durante il derby di Roma”. “In entrambe i casi non si parla più di calcio ma del tentativo di mantenere altissimi livelli di business a qualunque costo. A costo di servirsi delle Forze dell’Ordine per far entrare una squadra allo stadio e a costo di correre il rischio, prevedibile, di far diventare le città un campo di battaglia. Non servono tessere del tifoso o provvedimenti verso i singoli - conclude Maccari - se non si ha la forza di prendere decisioni drastiche nei confronti delle società ritenendole direttamente responsabili degli atteggiamenti tenuti dai loro tifosi dentro e fuori dagli stadi e smettendola di offrire, alle società stesse, il paravento delle Forze dell’Ordine per consentire loro di non assumersi nessun tipo di responsabilità”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©