Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Coldiretti giovani impresa, “ tutto un altro sud” Mercoledi 14 marzo 2012


Coldiretti giovani impresa, “ tutto un altro sud” Mercoledi 14 marzo 2012
12/03/2012, 16:03

Presso il Teatro San Carlo di Napoli, mercoledì 14 marzo 2012 con inizio alle ore 09 si svolgerà l’Assemblea dei giovani Coldiretti del Meridione dal titolo: “Giovani Impresa: tutto un altro Sud”. Si tratta della prima grande assise dei giovani agricoltori che coinvolgerà con un contributo della Camera di Commercio di Napoli seicento under 30 provenienti da Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia per affermare la necessità di una voce forte e giovane nella rappresentanza, che consenta un reale cambio di passo nel Paese, per garantire un presente e un futuro migliore alle giovani generazioni. Un evento fondamentale per l’agricoltura delle sei regioni del Sud Italia, che “esprimono” una grande ricchezza nel made in Italy agroalimentare grazie alle 91 produzioni riconosciute come Dop (61 su un totale nazionale di 187) o Igp (30 su 104), e che ha proprio nel settore primario, uno dei motori di crescita reale della sua economia, a cominciare da quella legata al turismo. Chi sono, quali le problematiche che “ostacolano” chi sceglie oggi di diventare imprenditore agricolo, le proposte e le possibilità per i giovani legate al progetto nazionale Coldiretti per “una filiera agricola tutta italiana”,al credito, agli investimenti aziendali e alla politica agricola: questi alcuni dei temi che verranno affrontati in Assemblea. Al meeting – spiega Coldiretti Campania- convergeranno i testimoni di un’agricoltura motore dello sviluppo sostenibile, pronti a raccontare la loro esperienza concreta di imprenditori fatta non solo di numeri, ma anche di cultura del lavoro, del risparmio, della solidarietà quali elementi per evolversi, progredire, confrontarsi con la società senza perdere la propria identità. Sono i giovani agricoltori della Coldiretti che non ancora trentenni hanno le redini dell’impresa: sono gli anti bamboccioni che ogni giorno affrontano con responsabilità il futuro equilibrando etica, bilancio e innovazione. Al meeting convergeranno i testimoni di un’agricoltura motore dello sviluppo sostenibile, pronti a raccontare la loro esperienza concreta di imprenditori fatta non solo di numeri, ma anche di cultura del lavoro, del risparmio, della solidarietà quali elementi per evolversi, progredire, confrontarsi con la società senza perdere la propria identità.
Nella platea seicento storie, tutte diverse ed originali, in rappresentanza di migliaia di imprese “create” o ereditate, gestite da giovani imprenditori “che consapevolmente si mettono alla guida di aziende partendo da zero oppure stravolgendo completamente la struttura ereditata per guidarla verso una prospettiva di vera impresa. Giovani che,– presenta l’assise del Sud Italia, Giuseppe Pecoraro, Delegato Coldiretti Campania - ci mettono la faccia ogni giorno in tutto quello che fanno: presidiando i mercati di Campagna Amica, alimentano il progetto per una filiera corta tutta italiana, dialogano con le Istituzioni ed i rappresentanti politici che spesso così giovani non sono e con i “tecnici” degli istituti bancari che, nella maggior parte dei casi di agricoltura capiscono molto poco. Giovani – sottolinea - che devono fare i conti con politiche economiche e territoriali non sempre orientate a tutelare il Made in Italy e il nostro ricchissimo patrimonio turistico e ambientale”. Tante le difficoltà che chi fa impresa oggi deve subire oggi ancora più amplificate dalla crisi economica: tra i principali l’accesso al credito, la burocrazia e la possibilità di reperire terreni coltivabili a prezzi accessibili. “Ci candidiamo a guidare il nostro paese – conclude Pecoraro – con idee e merito”.
All’appuntamento, saranno presenti numerose personalità istituzionali e del mondo dell’economia provenienti dalle varie regioni, mentre interverranno in qualità di relatori: il presidente di Coldiretti Campania, Gennarino Masiello, il Vice Sindaco di Napoli Tommaso Sodano, il Consigliere per l’agricoltura della Regione Campania, Vito Amendolara, il delegato regionale di Giovani Insieme della Campania, Giuseppe Pecoraro, il Responsabile della divisione di sicurezza Agroambientale ed Agroalimentare del Corpo Forestale dello Stato, Giuseppe Vadalà, il Magistrato, Donato Ceglie, il coordinatore nazionale degli Assessori Regionali all’Agricoltura, Dario Stefàno, il presidente della Commissione agricoltura della Camera, Paolo Russo. I lavori saranno coordinati dal Segretario nazionale Coldiretti Giovani Impresa, Carmelo Troccoli, mentre le conclusioni affidate al Delegato Nazionale Coldiretti Giovani Impresa, Vittorio Sangiorgio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©