Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ustionato anche il marito

Colf licenziata si da fuoco. Ricoverata in gravi condizioni


Colf licenziata si da fuoco. Ricoverata in gravi condizioni
09/10/2013, 21:21

TERAMO – Ha tentato di darsi fuoco dopo esser stata licenziata. È quanto accaduto a La Rocca di Giulianova, in provincia di Teramo, dove una colf romena di 50 anni ha tentato di togliersi la vita cospargendosi il corpo di alcol per poi darsi fuoco nel bagno della sua abitazione.
La donna ha commesso questo gesto estremo in seguito al licenziamento. A salvare la colf è stato il marito, rimasto anche lui ustionato. Entrambi sono stati trasportati all'ospedale di Giulianova e, in seguito, al Sant'Eugenio di Roma. La donna è ricoverata in gravi condizioni ed ha riportato ustioni di primo e secondo grado in tutto il corpo. La donna, madre di una figlia, viveva in un seminterrato adibito ad abitazione. La sua era l'unica fonte di reddito della famiglia poiché il marito, che ha problemi di salute, risulta disoccupato. Sul posto, oltre al 118, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Giulianova coordinati dal luogotenente Marino Capponi.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©