Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Collaboratrice domestica arrestata per furto a Napoli


Collaboratrice domestica arrestata per furto a Napoli
27/06/2012, 11:06

Da circa un mese, era stata assunta come collaboratrice domestica presso l’abitazione di un anziano 86enne, ove si recava due volte a settimana ma, oltre alla paga pattuita, una srilankese di 38anni, ogni qualvolta che andava via, autonomamente, “arrotondava” con le banconote che rubava nel portafoglio del suo datore di lavoro.

L’anziano, però, si era accorto degli ammanchi e, per inchiodare la ladra, aveva pensato bene di segnarsi i numeri seriali delle banconote in suo possesso.

Nella mattinata di ieri, la 38enne, recatasi per svolgere le faccende domestiche presso l’abitazione dell’anziano, ha fatto nuovamente “visita” al portafoglio, custodito in un cassetto del comodino della camera da letto. La vittima, accortasi dell’ammanco di una banconota da 20,00€, ha subito chiamato la Polizia.

Poco prima dell’arrivo degli agenti del Commissariato di “Poggioreale” la donna ha restituito la banconota rubata, il cui numero di serie era quello che l’anziano aveva annotato.

Inutile il tentativo della donna di fingere di non comprendere la lingua italiana, al fine di non declinare le sue generalità alla Polizia. I poliziotti, infatti, hanno accertato che D. P. R. S., era in possesso del foglio di soggiorno, rilasciato dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Napoli, il cui requisito fondamentale per ottenerlo è proprio quello di comprendere e parlare la lingua italiana.

L’ingrata collaboratrice, a cui era stata prospettata l’assunzione anche come badante, è stata denunciata dai poliziotti, in stato di libertà, per il reato di furto.

Condotta presso l’Ufficio Immigrazione della Questura le verrà fatto diniego per il rinnovo del permesso di soggiorno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©