Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Colli Aminei, carabinieri scoprono casa di appuntamento

Denunciato un 76enne per sfruttamento della prostituzione

Colli Aminei, carabinieri scoprono casa di appuntamento
11/01/2014, 13:38

COLLI AMINEI - Si prostituiva in un appartamento sul viale Colli Aminei procurandosi i clienti mediante un’inserzione su un sito internet. Questo hanno scoperto i carabinieri della stazione di Capodimonte nell’ambito di un mirato servizio per il contrasto allo sfruttamento della prostituzione.
La casa composta da due camere da letto, bagno e tanto di sala di aspetto per i clienti è di proprietà A. D. F. un 76enne di Marano che riscuoteva regolarmente l’affitto di 250 euro a settimana affinchè V. P., una 28enne di Cercola, potesse esercitarvi l’attività di prostituta.
Nel corso della perquisizione domiciliare i militari hanno accertato, con il supporto di persole dell’Enel, che l’appartamento, a causa della manomissione del contatore, utilizzava l’energia elettrica direttamente dalla rete pubblica.
I due sono stati denunciati a piede libero l’uomo per sfruttamento della prostituzione e la donna per furto di energia elettrica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©