Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Colpi di fucile contro l'auto del parroco

Don Giuseppe Campisano in lotta contro la 'ndrangheta

Colpi di fucile contro l'auto del parroco
30/08/2011, 14:08

REGGIO CALABRIA - Diversi colpi di fucile sono stati sferrati contro l'automobile di don Giuseppe Campisano, 59 anni parroco della chiesa di San Rocco a Gioiosa  Jonica.
Non è la prima volta che il sacerdote è bersaglio di atti di estrema violenza. Don Giuseppe è da sempre impegnato nella lotta contro la 'ndrangheta.
Già vittima di altre intimidazioni, questa notte l'ultimo tentativo di mettere a tacere il parroco.
Ancora non sono stati individuati gli aggressori. Almeno tre le fucilate sferrate alla vettura del parroco che era in sosta nei pressi della canonica. I Carabinieri della Compagnia di Roccella bJonica hanno avviato le indagini sull'attentato.
Negli anni passati don Giuseppe, ha presieduto a Locri la Fondazione antiusura SS. Medici Cosma e Damiano. Attualmente il prete è attivo nell'ambito dell'associazione antimafia "Libera" di don Luigi Ciotti.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©