Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'arma era nella testa dal 2006

Coltello di 10 cm "scoperto" nel cranio di un cinese


Coltello di 10 cm 'scoperto' nel cranio di un cinese
18/02/2011, 19:02

YUNNAN (CINA) – Chissà che faccia avrà fatto il chirurgo cinese che ha operato Li Fu, un trentasettenne originario di Yuxi, vicino alla provincia di Yunnan. Eh sì, perché nel suo cranio il medico ha ritrovato un coltello lungo ben 10 centimetri. Il “cimelio” era rimasto conficcato in testa da 5 anni, ai tempi di una rapina subita dal giovane nel 2006.
La “scoperta” è avvenuta grazie ad una radiografia ed al fatto che Li Fu continuava ad accusare degli inspiegabili, quanto frequenti, mal di testa. “In effetti Fu” – ha riportato il 'Los Angeles Times' – “ha raccontato di aver subito una rapina nel 2006, ma la lama del coltello che lo aveva ferito non era mai stata ritrovata. E questo è chiaro: la aveva ancora nella sua testa, dove è rimasta appunto per cinque anni, provocando forti emicranie”.
L'operazione per rimuovere l'oggetto è avvenuta sabato scorso al People's Hospital di Yuxi City.adesso l’uomo sta bene e potrà riprendere una vita “normale”. Nel suo caso, si fa per dire ovviamente.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©