Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

E' accaduto a Montecalvario

Colto con le mani nel sacco dopo furto


Colto con le mani nel sacco dopo furto
25/04/2010, 13:04

Napoli – Gli agenti dei Commissariati di Polizia “Dante” e “Montecalvario”, hanno arrestato Salvatore Agnellino, 33enne napoletano, per furto in appartamento.
I fatti hanno avuto inizio a Piazza S. Vincenzo, dove i poliziotti hanno incrociato due uomini che frettolosamente si recavano verso un basso della vicina Via Rampe San Gennaro ai Poveri. Uno dei due portava una sacco di plastica relativamente pesante.
Gli agenti, avendo avuto poco prima la segnalazione di un furto nelle vicinanze, hanno deciso di seguirli. Entrati nel basso, hanno sorpreso i due uomini mentre erano intenti a visionare e valutare quanto poco prima asportato dall’appartamento di Piazza S. Vincenzo.
Alla vista dei poliziotti, i due si sono dati immediatamente alla fuga. Agnellino è scappato verso il piano superiore, dove è stato però immediatamente raggiunto, bloccato ed arrestato. Il suo complice ha invece aggredito i poliziotti, scaraventandone uno al suolo ed è fuggito verso Corso Amedeo di Savoia, facendo perdere le tracce nei vicoletti circostanti.
Dopo un sopralluogo dei poliziotti, presso l’appartamento svaligiato ed effettivamente trovato a soqquadro, la proprietaria si è recata presso gli uffici del commissariato “Dante”, dove ha sporto la denuncia ed ha anche riconosciuto tutta la refurtiva.
Salvatore Agnellino è stato giudicato stamattina con rito direttissimo con conseguente condanna a due anni e sei mesi di reclusione. Dopo il processo è stato subito condotto alla Casa circondariale di Poggioreale.
Il suo complice è stato identificato ed attualmente sono in corso delle indagini finalizzate al suo rintraccio.
Il poliziotto scaraventato a terra, ha riportato un trauma discorsivo al polso sinistro e delle contusioni multiple in varie parti del corpo: è stato giudicato guaribile in 10 giorni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©