Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Comitati e associazioni contro la chiusura anticipata della Funicolare di chiaia


Comitati e associazioni contro la chiusura anticipata della Funicolare di chiaia
22/03/2011, 10:03

<<Questo è quanto sostengono le Associazioni ed i Comitati riunitisi in Coordinamento, in opposizione alla decisione di Metronapoli e del Comune di Napoli di ridurre drasticamente le corse delle funicolari e del metrò. Non è possibile, sostengono le associazioni - che saranno presenti con presidii presso la Funicolare Centrale in Piazza Fuga, per raccogliere firme ed informare gli utenti - che l'augurata apertura di un nuovo tratto di metropolitana, determini la chiusura e la limitazione delle corse di un altro trasporto su ferro considerato essenziale! Se c'è bisogno di risparmiare, occorre farlo riducendo i CDA, il numero di Ammnistratori aziendali e diminuendo l'entità delle loro retribuzioni! Non accetteremo mai i tagli di orario in un trasporto fondamentale, e per gli utenti e per ridurre l'inquinamento ambientale, quali sono le funicolari e la linea 6 del metrò, che sono Servizio Pubblico essenziale a tutti gli effetti. In merito a ciò non ci interessa il numero dei passeggeri trasportati, che sarebbero “pochi” a sentir dire l'AD Sannino - menzionando dati riguardanti la fascia dalle ore 23 ma decidendo però di chiudere alle 22 - essendo spesso l'esatto contrario, per l'alto numero di viaggiatori che vanno ai teatri ed ai cinema servendosi delle funicolari.

A tutto ciò dobbiamo aggiungere che mentre un comune cittadino può, in alternativa alla tratta con “navetta” Dante-Bovio, andarsene a piedi - facendo anche prima - ciò risulta impossibile per chi si vede totalmente privato di un mezzo di trasporto pubblico nella fascia serale, sia nel collegamento P.zza Fuga-P.zzetta Duca D'Aosta che Via Cimarosa-P.zza Amedeo. Quindi molto più necessario e fondamentale, e certo privo di valide alternative rispetto alla nuova navetta, appare il servizio delle funicolari e di linea 6! In ogni caso non conta nel Servizio Pubblico il numero dei passeggeri ma la quantità e qualità nella gestione di tutto il Servizio! Inoltre chiudere le funicolari di notte è un modo anche per ripiegare su se stessi, contraddicendo la natura turistica della città. Le proteste continueranno anche con nuove e decise forme di lotta, fin quando la decisione presa da Metronapoli non sarà revocata! Da sabato 19 marzo primo presidio giornaliero all’ingresso della Funicolare Centrale, Piazza Fuga>>





Le Associazioni finora aderenti



ACSSA Napoli

Associazione Primavera arte

Associazione Consumatori Utenti

Associazione Marco Mascagna

Associazione Masaniello

Assoutenti Napoli

Ciclofficina Popolare Massimo Troisi

Cicloverdi

Cittadinanzattiva Napoli Ovest

Comitato Napoletano Trasporti

Comitato Vomero Arenella (Gruppo Storico) Napoli

Federconsumatori Napoli

Laboratorio Civico Collinare

Legambiente Napoli Centro Antico

Legambiente Neapolis 2000

Lo sguardo che trasforma

Mamme Antismog

Napoli Urban Blog

Officina per il Turismo Giovanile

Unione Nazionale Consumatori. Prov. Napoli

WWF Campania

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©