Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il presidente della Camera punzecchiato dalle agende rosse

Commemorazione Borsellino, Fini contestato ribadisce:"Mangano non è un eroe"


Commemorazione Borsellino, Fini contestato ribadisce:'Mangano non è un eroe'
19/07/2010, 20:07

PALERMO - Il presidente della Camera Gianfranco Fini si e' recato in via d'Amelio per deporre una corona di fiori. Ma e' stato contestato da un gruppo di appartenenti al comitato della "Agende rosse": "Vergogna, gli anno detto, fuori l'agenda rossa". Fini si e' avvicinato ai manifestanti per capire cosa dicessero e questi gli hanno chiesto se anche per lui Mangano fosse un eroe. Ha risposto: "E' un cittadino italiano condannato per mafia, non un eroe".
Altra occasione colta a volo, dunque, per criticare nemmeno poi tanto indirettamente determinate posizioni stranote del Premier
Silvio Berlusconi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©