Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Erano trattate al cadmio, metallo pericoloso per la salute

Commercio abusivo: sequestrate 54mila borse “al veleno”


Commercio abusivo: sequestrate 54mila borse “al veleno”
11/09/2012, 16:00

VENEZIA - Circa 54mila borse in pelle sintetica tratte al cadmio, un metallo pesante molto pericoloso per la salute, usato per ammorbidire i materiali: è quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Venezia nell’ambito dei controlli “Estate sicura”, indagini partite da verifiche sul commercio abusivo. Grazie a questo si è scoperta una rete di importatori e commercianti cinesi di “prodotti al veleno”.

Le analisi effettuati da un laboratorio chimico accreditato presso il ministero delle Attività Produttive hanno infatti certificato la presenza di metalli pesanti nella composizione chimica degli articoli sequestrati, in particolare di Cadmio, che fornisce al materiale plastico rigido caratteri di morbidezza simili alla pelle di origine organica. Questa sostanza, rilasciata dal pellame sintetico, a contatto con accessori che a loro volta vengono a contatto con la pelle è estremamente pericolosa e può favorire l’insorgenza di gravi malattie.

Proprio per questo, in sinergia con l’autorità giudiziaria veneziana, le fiamme gialle hanno individuato la società che a sua volta riforniva delle borse quattro negozi cinesi di Sesto Fiorentino (Firenze), nel cui magazzino di 5.000 metri quadrati sono state sequestrate più di 40.000 fra borse con accessori, arrivati direttamente dalla Cina. Nei confronti delle attività commerciali coinvolte la Guardia di Finanza sta inoltre procedendo a controllare tutti i conseguenti aspetti anche di natura fiscale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©