Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Commercio, Cimmino: “a Napoli situazione drammatica”


Commercio, Cimmino: “a Napoli situazione drammatica”
28/01/2013, 16:30

"Il dato sul commercio in Campania è drammatico.Con seimila aziende che hanno chiuso solo nell'ultimo anno, laddove il terziario rappresenta di gran lunga la voce più importante del reddito regionale, la situazione nella nostra regione appare più complessa di quello che sembra".  Lo dice il capolista alla Camera Campania 1 di Scelta Civica Luciano Cimmino. "E' passato sotto silenzio - ricorda - un fatto significativo: la cessione della gestione da parte della Coop delle strutture in Campania per le eccessive perdite, che fa capire l'intensità della crisi". Sottolinea Cimmino che "le limitazioni nell'accesso al credito ha raggiunto livelli intollerabili, a cui si aggiunge un livello di proponsione alla spesa dei campani, che per ovvie ragioni è molto limitata".  Come dimostra un altro dato divulgato oggi dall'Istat, "con la crescita degli stipendi nel 2012 più bassa degli ultimi trent'anni, è assai difficile rilanciare consumi ed economia. La proposta - spiega il capolista di Scelta civica - è ridurre il cuneo fiscale per dare più soldi in busta paga ai lavoratori e far ripartire i consumi. Solo in questo modo è possibile riaccendere la macchina dell’occupazione creando posti di lavoro. Se i consumi non ripartono, non c’è spazio per il commercio". Infine su Napoli: "la ztl sta tagliando le gambe a vie che hanno una vocazione storica per il commercio. Nelle città le ztl sono diventate inevitabili, ma da altre parti sono stati attrezzati parcheggi e trasporti efficienti e non inquinanti. Dove sono queste cose a Napoli?".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©