Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Era andato a presentare i falsi diari di Mussolini

Como: Dell'Utri contestato abbandona il palco



Como: Dell'Utri contestato abbandona il palco
31/08/2010, 10:08

COMO - Era andato alla rassegna "ParoLario", che si svolge a Como, per presentare i diari di Mussolini; ma un'accoglienza così Marcello Dell'Utri non se l'aspettava proprio. Era stato invitato dalla rassegna culturale lariana, per presentare questi diari, la cui autenticità è disconosciuta da tutti gli esperti del settore, che la considerano una semplice bufala. Già l'idea di invitare questo personaggio non era piaciuta; per parlare di Mussolini poi... Tanto è vero che Dell'Utri non era andato all'inaugurazione, prevista per sabato, proprio perchè la contestazione era annunciata. Ma lunedì non è andata meglio. Appena si è seduto sul palco insieme ai due giornalisti, sono cominciate le contestazioni: sono stati srotolati uno striscione con su scritto "Marcello, baciamo le mani" e un gruppo si è messo in modo che le lettere sulle loro magliette formassero la parola "mafioso", mentre gridavano frasi come: "Via la mafia dallo Stato". Prontamente sono intervenuti la Digos e la scorta del senatore che hanno allontanato i manifestanti (si sa che in Italia provare a contestare Berlusconi, i membri del governo o altri personaggi vicini al premier è cosa vietata, per cui Polizia e forza dell'ordine intevengono sempre molto prontamente per bloccare qualsiasi iniziativa del genere, ndr). Ma anche così non è servito a nulla, perchè hanno cominciato a contestare la presenza del senatore anche alcuni anziani e tutti gli altri presenti, al punto che a Dell'Utri non è rimasta alternativa che andare via. Poi, parlando con i giornalisti amici, si è sfogato della rabbia che aveva in corpo: "Era tifo organizzato, sembravano ultrà da stadio: ho presentato i diari altre volte e non mi è mai successo che mi impedissero di parlare quelli che si riempiono la bocca della parola libertà".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati