Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Denuncia anche di aver subito un aborto per le botte

Compagna di un cantante, denuncia su Facebook le violenze subite


Compagna di un cantante, denuncia su Facebook le violenze subite
19/07/2013, 18:56

Grave denuncia, che Repubblica.it riprende da Facebook, da parte di quella che viene definita "artista visuale". La donna, indicata come ALM, (cioè Anna Laura Milacci) posta le foto delle violenze subite: naso rotto, un livido sotto l'occhio, ecc. Ed accusa il compagno, Massimo Di Cataldo, di averla picchiata ripetutamente. Addirittura, in un pestaggio, ha perso il figlio che portava in grembo. 
Le foto sono accompagnate da frasi eloquenti: "Queste foto che ho postato sono di venti giorni fa. Ho pensato a lungo se farlo o meno. Ma credo nella dignità e nel rispetto delle donne". E anche: "Mai nessun uomo potrà mai più farmi questo a me e alla vita. E spero che questo outing e sputtanamento pubblico sia utile a tutte quelle donne che subiscono uomini che sembrano angeli e poi ci riducono così. Continuando la loro vita sorridenti e divertiti... come se nulla fosse accaduto. ". Parla di "uomini che sembrano angeli" perchè è così che descrive il compagno, noto cantante: "faccia d'angelo e aspetto da bravo ragazzo". 
C'è poi una conclusione rivolta a Di Cataldo: "Se proprio devi continuare a fare musica... se hai un po' di dignità non nominare mai più le donne. Perché le hai sempre e solo menate. Proteggiamo i nostri figli dalla violenza e non facciamoci ingannare dalle canzoni romantiche".
Le conseguenze sono state immediate: le pagione Facebook di DI Cataldo e il suo indirizzo Twitter, appena aperto, sono state subissate di insulti da parte di chio è rimasto nauseato nel leggere le dichiarazioni della compagna 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©