Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

COMPRATA IN MOZAMBICO, SEGREGATA E VIOLENTATA


COMPRATA IN MOZAMBICO, SEGREGATA E VIOLENTATA
28/11/2008, 11:11

Un pensionato milanese di 57 anni ha convinto una ragazza di 28 a seguirlo in Italia dal Mozambico e qui l'ha segregata, violentata e cercato di farla prostituire. Tutto inizia nel 2006, quando l'uomo va in vacanza in Mozambico e conosce la ragazza. Conosce anche i genitori di lei, offrendosi di fare alcuni lavoretti in casa. Prima di andarsene, chiede alla ragazza di venire con lui in Italia dove l'avrebbe sposata. All'inizio la ragazza rifiuta, ma lui comincia a mandare una somma mensile di 100 euro. I genitori di lei cominciano a fare pressioni sulla ragazza perchè vada; ma quando lei arriva in Italia, per lei è un inferno. L'uomo la segrega in casa e la violenta, sottoponendola anche a pratiche sadomaso. Inoltre saltuariamente la portava in giro, nelle zone dove c'erano delle prostitute nigeriane, e la minacciava di farle fare la stessa fine. Alla fine la donna è riuscita a chiedere aiuto a due vicine, chel'hanno convinta a denunciare i fatti alla polizia. IL PM ha farro arrestare l'uomo e ha disposto la sistemazione di una donna in una casa protetta. Rimane aperta la valutazione sulla possibilità di un incidente probatorio, dato che la donna potrebbe decidere di tornare in Mozambico in qualsiasi momento.

L'uomo, interrogato in carcere, non ha negato i fatti, aggiungendo solo che la donna era consenziente.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©