Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’esercito in citta' per scongiurare l’emergenza rifiuti

Comunali: big in città tra contestazioni e veleni

Si chiude l’ennesima campagna elettorale

.

Comunali: big in città tra contestazioni e veleni
14/05/2011, 09:05

NAPOLI - Tutti i maggiori leader politici sono scesi in campo nelle principali città per sostenere i rispettivi candidati, in quella che si annuncia essere una tornata elettorale al cardiopalma. Un voto, quello del 15 e 16 maggio, dalla grande valenza politica visto che coinvolgerà circa 10 milioni di italiani.
A tirare l´ultima volata napoletana tra i padiglioni della Mostra d´Oltremare, per il candidato sindaco del Pdl, Gianni Lettieri, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Tutto questo, mentre all´esterno dell´edificio sono vibranti le proteste dei centri sociali e dei comitati antidiscarica. Sul versante opposto l´Italia dei Valori di Di Pietro e De Magistris per il rush finale, quello decisivo, sceglie invece la rotonda Diaz. Si chiude così tra scossoni e proteste, appelli e proclami, l’ennesima campagna infuocata anzi senza ombra di dubbio al veleno.
Intanto, sul fronte rifiuti la situazione è ancora calda. Nella giornata di ieri, sono divampati circa 50 roghi nella zona dell’Arenaccia e in via Salvator Rosa, dove tre persone sono state fermate. Disagi anche a Pianura e Soccavo e più in generale in diversi quartieri della periferia occidentale. Previsto, inoltre, nella giornata odierna, l’intervento dell’esercito per scongiurare una nuova emergenza.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©