Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Comunali. Verdi: "Da Cosentino gergo mafioso contro Bocchino"


Comunali. Verdi: 'Da Cosentino gergo mafioso contro Bocchino'
18/04/2011, 15:04

"Abbiamo isituito un "Osservatorio liste pulite per il comune di Napoli" dopo aver appreso delle candidature di tanti esponenti sotto inchiesta o sotto processo anche per camorra - dichiarano il commisario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il responsabile cittadino Vincenzo Peretti - tutti a favore di Lettieri.
In queste ore stiamo ricevendo decine di segnalazioni dai cittadini, per l' esattezza 26, di candidature sospette di pregiudicati e personaggi sotto inchiesta per rapporti con la criminalità organizzata tutti con Lettieri".
"Per questo ci recheremo alla Procura della Repubblica - continuano Borrelli e Peretti - per segnalare tutti questi personaggi. Se i cittadini vorranno potranno inviarci ulteriori informazioni a info@verdicampania.it.
Il gergo utilizzato dall' On. Cosentino contro l' On. Bocchino è impressionante ed è quello tipicamente dei mafiosi come risulta dal termine "quaquaraqua" usato contro l' avversario di FLI proprio dal coordinatore regionale del PDL. Termine che lo scrittore Leonardo Sciascia fece pronunciare ad un mafioso nel suo famoso libro il Giorno della Civetta".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©