Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Comune-Calcio Napoli, la parola alla Corte dei Conti

Si discute il ricorso contro il sequestro di 5 milioni

.

Comune-Calcio Napoli, la parola alla Corte dei Conti
20/03/2014, 12:02

Si è discusso oggi, davanti alla sezione campana della Corte dei Conti, il ricorso del Calcio Napoli contro il sequestro preventivo, sui propri conti correnti, di 5 milioni di euro in relazione all'inchiesta contabile su un presunto danno erariale subito dal Comune di Napoli per mancati introiti del canone di locazione dello stadio.

La difesa del club di Aurelio De Laurentiis punterà a dimostrare che, seppur in presenza di un debito nei confronti di Palazzo San Giacomo, la cifra dovuta è sensibilmente inferiore a quella posta sotto chiave dalla guardia di finanza, dovendo essere decurtata dell'ammontare degli interventi migliorativi effettuati all'interno dello stadio San Paolo a spese del club, ma che toccavano invece al Comune. Ragion per cui, a questo punto, sarebbe il Calcio Napoli a subire un danno non potendo contare sull'intera somma a disposizione.

La decisione della Corte dei Conti, la cui Procura ha aperto un fascicolo “parallelo” sulla congruità dei termini della convenzione del 2005 tra Comune e società calcistica ipotizzando un danno erariale di cui potrebbero essere chiamati a rispondere dirigenti e assessori delle ultime due consiliature, potrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©