Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Berlusconi: "Nuovo sito non sarà aperto"

Comuni Vesuviani a lutto per la seconda discarica


.

Comuni Vesuviani a lutto per la seconda discarica
30/09/2010, 14:09

TERZIGNO - Manifesti funebri, negozi chiusi, scuole deserte, uffici pubblici in tilt per assemblee del personale: cosi' oggi i quattro comuni della zona vesuviana celebrano il lutto cittadino per protestare contro l'eventuale apertura di una discarica a Terzigno (Napoli). Dopo la veglia di ieri sera in una gremita Piazza Pace a Boscoreale, con il vescovo di Nola, monsignor Beniamino Depalma il cui e' intervento e' stato accolto da una serie di ovazioni quando ha ricordato il carattere pacifico della manifestazioni e gridato il suo ''no alla morte, allo scempio gia' realizzato sul territorio e che si vuole ulteriormente realizzare'', oggi la mobilitazione coinvolge anche molti bambini. La protesta vede unite le popolazioni di Boscoreale, Boscotrecase, Trecase e Terzigno. Un corteo dalla piazza Vargas di Boscoreale vede la partecipazione degli alunni delle scuole del territorio. I cittadini attendono conferme dopo l'annuncio fatto arrivare ieri, nel corso della veglia, dal sindaco di Terzigno, Domenico Auricchio, che ha riferito di aver ricevuto assicurazioni dal premier Silvio Berlusconi che la seconda discarica non si aprira'.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©