Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'ex vedeva recapitarsi multe per alta velocità da 1500 €

Con targa dell'ex moglie, a tutta velocità davanti gli autovelox

L'ex marito ai CC: ''Volevo solo infierire su mia moglie''

Con targa dell'ex moglie, a tutta velocità davanti gli autovelox
15/10/2011, 13:10

PIACENZA - ‘’La vendetta è un piatto che va servito freddo’’, avrà pensato un operaio 35enne di Piacenza per vendicarsi della propria ex moglie, da cui si è separato da un paio d'anni. Probabilmente avrà passato più di qualche notte insonne a pensare quale fosse il modo migliore per farla pagare all’ex coniuge e alla fine ha trovato davvero un idea molto originale, clonare la targa dell’auto di lei. Infatti, l’ex marito, ha preso una targa bianca e ci ha applicato con il nastro adesivo nero i numeri della targa dell'auto della moglie e facendosi prestare da un compagno la sua auto, un opel corsa simile a quella della moglie, si è messo a sfrecciare a tutta velocità per numerose volte sotto l'autovelox. Così,la donna quando si è vista recapitare a casa dieci multe per un importo di circa 1.500 euro e il ritiro della patente, è caduta dalle nuvole: "io non vado mai così veloce", e si è rivolta ai carabinieri, che hanno accertato attraverso delle indagini, che l'Opel Astra che compariva nelle foto degli autovelox con la targa posticcia, aveva due portiere contrariamente alle cinque di quella della donna. Da lì, le forze dell’ordine sono risaliti al vero proprietario dell’auto, l'amico del marito che gli aveva prestato l'auto, e successivamente all’ ex coniuge, che è stato denunciato per falso. Davanti all’evidenza dei fatti,  l’uomo ai militari ha ammesso le sue colpe e si è giustificato dicendo: "volevo infierire su mia moglie".

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©