Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Si dichiara pronto a restituire gli immobili

Concessi i domiciliari a Lusi, andrà in un convento


Concessi i domiciliari a Lusi, andrà in un convento
18/09/2012, 13:53

ROMA - Il Gip di Roma ha dato il suo ok alla liberazione di Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita, accusato di associazione a delinquere finalizzata all'appropriazione indebita. Lusi andrà in un convento in Abruzzo, dove resterà agli arresti domiciliari. La scelta del convento è stata una necessità per evitare che Lusi condividesse gli arresti domiciliari con la moglie, anche lei coimputata nello stesso processo. Per questo motivo negli scorsi mesi era stata respinta una prima richiesta di arresti domiciliari: i due coimputati avrebbero potuto alterare le prove, concordando dichiarazioni o cose del genere. 
I legali del politico hanno espresso la loro soddisfazione per la decisione del Gip, sostenendo che il loro assistito è pronto a restituire al partito gli immobili che ha acquistato con i soldi del partito.
Resta comunque da decidere sul ricorso contro l'ordinanza di misura cautelare, ricorso che è stato depositato presso la Cassazione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©