Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I coniugi a bordo della nave per i 35 anni di matrimonio

Concordia, famiglia sopravvissuta a naufragio chiede risarcimento record


Concordia, famiglia sopravvissuta a naufragio chiede risarcimento record
04/04/2013, 18:18

PADOVA – “La Costa Crociere dovrà risarcire il danno punitivo causato agli oltre quattromila passeggeri della Concordia, che la sera del 13 gennaio 2012 il comandante Schettino portò contro gli scogli dell’isola del Giglio”. È quanto dichiarato dall’avvocato Fabio Targa che ha proseguito dicendo: “Per la famiglia padovana che era a bordo della nave chiederò un milione di risarcimento. E per conseguenza della quantità di danneggiati, e dell’entità delle pretese pro capite, noi legali di parte civile chiederanno il sequestro conservativo dei beni della Costa Crociere”. Stando a quanto dichiarato dal legale, dunque, la Concordia sarà sottoposta a sequestro fino a che le famiglie che erano a bordo al momento del naufragio non avranno il dovuto risarcimento.
L’udienza preliminare che vedrà imputato il comandante Francesco Schettino ed altre 4 persone coinvolte nella tragedia del Giglio ci sarà il 15 aprile al Teatro Moderno di Grosseto Quattro i pubblici ministeri che rappresenteranno l’accusa davanti al giudice Pietro Molino. L’avvocato Fabio Targa sarà parte civile per conto della famiglia padovana sopravvissuta all’incidente. Si tratta di  Claudio Paluani, la moglie Ornella Sturz e i figli Valentina e Nicolò che erano in crociera per festeggiare il loro trentacinquesimo anniversario di matrimonio.

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©

Correlati

05/04/2013, 11:22

Premi "Gerbera Gialla 2013"