Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Costa: “Via la nave da lì in 9-12 mesi”

Concordia: recuperati i 5 cadaveri. Restano due i dispersi


Concordia: recuperati i 5 cadaveri. Restano due i dispersi
26/03/2012, 20:03

GROSSETO – È grazie al lavoro degli uomini dei nuclei subacquei dei Vigili del Fuoco, dei Gos della Marina Militare, della Guardia Costiera e della Polizia di Stato che sono stati recuperati tutti i cinque corpi individuati lo scorso 22 marzo nel relitto della nave Costa Concordia. Questi erano stati identificati tutti tra la nave e il fondale roccioso del mare, sul quale la Costa Concordia poggia ormai dallo scorso 13 gennaio. Le operazioni i immersione e recupero sono iniziate questa mattina alle 11:20 e hanno visto al lavoro complessivamente 34 subacquei  e 15 mezzi navali. Con il recupero dei corpi effettuato oggi, restano ancora da ritrovare due dispersi del naufragio della Costa Concordia: salgono, dunque, a trenta le vittime individuate e recuperate. Le squadre dei sommozzatori continueranno nei prossimi giorni le attività esplorative finalizzate proprio  all’individuazione di questi altri due dispersi. A tal fine verrà utilizzato anche un robot sottomarino “mini-Rov”.
Intanto, Costa Crociere è tornata a fare il punto sulla situazione a due mesi e oltre dal naufragio. In particolare su come la Costa Concordia verrà portata via dall’Isola del Giglio. Si tratta di un’operazione di grande complessità ma che Costa è sicura di portare a termine: “La Concordia sarà rimossa intera”, ha assicurato il direttore generale di Costa Crociere Gianni Onorato. “Al momento - ha spiegato – è in corso l’analisi dei progetti. La scelta dell’azienda che riceverà l’incarico è prevista per il mese di aprile. Si potrà dare il via ai lavori a partire dal mese di maggio e la durata delle operazioni di rimozione durerà dai 9 ai 12 mesi”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©