Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Catenina e scarpe appartenevano alla Tricarichi

Concordia, riconosciuto il cadavere della dispersa

Si cerca ancora il corpo di Rebello

Concordia, riconosciuto il cadavere della dispersa
11/10/2013, 14:56

GROSSETO – Riconosciuti la catenina e le scarpe che appartenevano a Maria Grazia Tricarichi, la 50enne morta durante il  naufragio della nave Concordia avvenuto  il 13 gennaio 2012.   Stefania Vincenzi, la figlia della donna,  ha identificato il regalo fatto alla madre dall’amica Maria Luisa Virzì.  Il gioiello era un regalo per il compleanno della Tricarichi  che proprio la notte della tragedia compiva 50 anni.

"Sono frastornato - ha detto Elio Vincenzi - così come mia figlia. Due anni sono stati lunghi in attesa di potere dare una degna sepoltura a mia moglie. Il mio pensiero va ai familiari di Rebello che attendevano anche delle risposte".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©