Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Concordia, sindaco Giglio: 'Poco interesse per rimozione'


Concordia, sindaco Giglio: 'Poco interesse per rimozione'
21/02/2013, 12:43

Oggi si riuniscono a Roma, con il ministro Corrado Clini, Regione Toscana, Osservatorio, il commissario per l'emergenza e i dirigenti di Costa Crociere che dovranno presentare lo stato dei lavori e le proposte di rimozione del relitto della Costa Concordia.

''In vista dell'incontro di oggi, al quale si e' ritenuto non far partecipare il Comune di Isola del Giglio, prendiamo atto che, ad un mese dall'inizio della stagione turistica, la discussione dentro e fuori l'Osservatorio e le interlocuzioni con Costa Crociere, si sono spostate quasi esclusivamente sul tema del porto di destinazione del relitto, ribaltando sostanzialmente l'ordine delle priorita': liberare l'Isola del Giglio dal relitto della Costa 
Concordia''. Lo sottolinea, in una nota, il sindaco dell'Isola del Giglio, Sergio Ortelli. Si tratta di ''un atteggiamento che non siamo piu' disponibili a tollerare, soprattutto - afferma il sindaco - in presenza di evidenti problemi tecnici che, di volta in volta, si ripropongono e rischiano di rallentare i lavori sulla nave. Il Giglio - prosegue Ortelli - ha avuto fino ad oggi estrema comprensione e pazienza. Ma c'e' un limite che non puo' essere oltrepassato.

Ed e' quello del rispetto civico e del futuro economico e sociale di un intero territorio che e' patrimonio toscano e italiano''. Il Comune di Isola del Giglio, - conclude Ortelli - se continuera' a venir meno il rispetto per la sua popolazione, ''uscira' formalmente dall'Osservatorio sui lavori di rimozione della Costa Concordia e chiedera' che almeno una volta ogni settimana e in occasione della convocazione del Consiglio comunale, un dirigente di Costa Crociere e il presidente dell'Osservatorio vengano in consiglio a riferire alla comunita' gigliese sullo svolgimento dei lavori di rimozione e ogni altra attivita' connessa''.

''Il Governo si faccia carico di spingere per una rimozione piu' rapida del relitto e - aggiunge il sindaco Ortelli - Costa Crociere torni a confrontarsi con noi come interlocutore affidabile e serio senza anteporre i propri interessi di mercato a quelli piu' generali di una comunita' con un futuro a rischio. Chiediamo rispetto e considerazione perche' le prospettive iniziali sono state pregiudicate da ritardi e da situazioni, come quella portuale, in piena violazione delle indicazioni fornite dal Consiglio Comunale'', aggiunge il sindaco auspicando tra l'altro che ''l'Osservatorio si riappropri del ruolo di soggetto attivo deputato alla verifica e controllo di quanto viene svolto dal Consorzio di imprese Titan Micoperi all'Isola del Giglio''.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©

Correlati