Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rocca: “Ci stiamo preparando con apparecchiature specifiche”

Concordia, subacquei della marina pronti a riprendere ricerche dei corpi scomparsi


Concordia, subacquei della marina pronti a riprendere ricerche dei corpi scomparsi
18/09/2013, 18:07

Presto i subacquei della marina riprenderanno le ricerche dei due corpi ancora dispersi ma bisogna ultimare le fasi di messa in sicurezza della Concordia. Lo ha annunciato all’agenzia di stampa Adnkronos il Capitano di Fregata Bruno Rocca, responsabile del nucleo dei palombari del Gruppo Operativo Subacquei del Comsubin della Marina militare: "Ci impegneremo al massimo, come sempre abbiamo fatto'', ha dichiarato il Capitano Rocca.
"Ci stiamo preparando per essere in condizione di operare sia all'esterno che all'interno della nave con tutte le nostre apparecchiature specifiche'', dichiara ancora Bruno Rocca, intervenuto all’Isola del Giglio anche nelle fasi successive al naufragio. Inoltre, si attende anche l’arrivo dei Rov, sottomarini telecomandati, per ispezionare lo scafo. Nei mesi scorsi il Capitano di Fregata Rocca e i suoi uomini sono già stati all’interno della Concordia per tentare di ritrovare i corpi dispersi. "Abbiamo già operato sia all'interno che all'esterno della Concordia subito dopo il naufragio. Ora la situazione sarà probabilmente migliore, perché adesso la nave è dritta e per gli operatori i riferimenti saranno quelli canonici, non più quelli rovesciati come erano quando la nave era piegata su se stessa'', ha affermato infatti Rocca.  

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©