Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Concorso Pm con pochi candidati, Soldà commenta


Concorso Pm con pochi candidati, Soldà commenta
19/11/2009, 09:11


PALERMO - "E' la strategia della tensione che attanaglia l'Italia, e fa sì che non ci sia più nessuno disponibile a fare un mestiere pericoloso come quello del pubblico ministero". Questo è stato il commento di Roberto Soldà, vicepresidente dell'Italia dei Diritti, riguardo l'allarmante notizia che su 197 poltrone da Pm, 112 sono rimaste vuote. Questi sono i dati emersi dall'ultimo concorso bandito dal Csm, che doveva riempire i posti vacanti di 96 province, ma che si è rivelato un incredibile termometro della preferenza accordata ad un lavoro come il magistrato . Il record più negativo si registra in Sicilia con 13 poltrone vuote su 14 da occupare. "Il sostituto procuratore è un mestiere troppo scomodo che nessuno vuole più svolgere - ha continuato l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro - è normale che i cittadini non si presentino, poiché vince la strategia della tensione e della paura. Incutere timore servirà solo a lasciare un'Italia senza Pm. Una situazione questa che non può migliorare se lo Stato non contribuisce ad accrescere la sicurezza, soprattutto in posti come la Sicilia, dove il pericolo non manca".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©