Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Giudice infligge pene fino a 14 anni

Condannati tre ragazzi che uccisero pusher per cellulare


Condannati  tre ragazzi che uccisero pusher per cellulare
08/10/2012, 16:56

TORINO - Sono stati condannati a scontare  fino a 14 anni  e mezzo di pena i tre giovani tossicodipendenti accusati di avere ucciso  Andalla Wade, spacciatore senegalese, morto per una coltellata al cuore

L’omicidio, avvenuto il 9 settembre 2011, provocò la morte del ventiquattrenne, noto come “Tony” o “Dante”, nei giardini davanti all'ospedale Mauriziano di Torino.
L’uccisione del ragazzo fu decisa, ed organizzata, da alcuni clienti  che volevano riavere un telefono cellulare lasciato, alcuni giorni prima, al pusher come pegno per alcune dosi di droga non ancora pagate.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©