Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Alla fine 20 arrestati, dovranno rispondere di gravi reati

Condannati per stupro di una minorenne, i parenti devastano il Tribunale


Condannati per stupro di una minorenne, i parenti devastano il Tribunale
22/11/2011, 09:11

VELLETRI (ROMA) - Sembrava un processo come gli altri: tre persone che, nell'estate del 2010, a Torvajanica, decidono di stuprare una ragazzina romena di 16 anni, probabilmente contando sul fatto che non sarebbe stata creduta in caso di denuncia. Ma lei non sta zitta e - fatte tutte le indagini - i tre vengono indagati, processati e, ieri, condannati a 8 anni e tre mesi (una pena molto bassa, se pensiamo che la pena minima è di 7 anni e che c'erano numerose aggravanti, tra cui lo stupro di gruppo di una minorenne). Ma la cosa non è piaciuta ai parenti di due dei tre stupratori, che hanno reagito con violenza, devastando l'aula e ferendo i poliziotti e i Carabinieri presenti.
E' stato necessario chiamare rinforzi per ricondurli alla calma con l'uso della forza e arrestarli. Alla fine, ci sarà un processo per altre 20 persone, accusate di gravissimi reati, a cominciare dal sequestro di persona, ma anche danneggiamento, rsistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©