Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Condoglianze a Mary ed alla sua famiglia


Condoglianze a Mary ed alla sua famiglia
14/01/2011, 09:01

L’ennesimo raid camorristico non ha risparmiato l’innocente di turno. A perire non è stato solo il solito criminale che aveva dei conti in sospeso con la criminalità organizzata, ma anche un innocente. Questa è la legge della camorra, meno si lasciano tracce e meglio è. Così devono aver pensato le due belve della camorra che, dopo aver compiuto il loro becero compito, sono ritornati sul luogo dell’omicidio ed hanno fatto fuoco su un “potenziale” testimone. L’innocente morto ammazzato era il padre di una collega de Il Mattino, accorsa sul luogo per svolgere la sua professione per poi trovarsi dinanzi la scena del delitto che nessun giornalista avrebbe voluto mai assistere: quella di un genitore ucciso per scambio. Si allunga così la lista degli innocenti ammazzati dalla Camorra, si allunga così la lista del dolore prematuro che, comunque, prima o poi spetta ad ognuno di noi, ma che dovrebbe scaturire dalla "mano divina" e non dalla triste roulette della criminalità organizzata. E noi ci stringiamo attorno alla collega Mary ed alla sua famiglia per formulare le nostre sentite condoglianze.

La redazione

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©