Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

La nuova norma piacerà agli animalisti

Condomini più “animal friendly”: vietato vietare cani e gatti


Condomini più “animal friendly”: vietato vietare cani e gatti
28/09/2012, 12:48

ROMA - Nuove regole in arrivo per i condomini. La Camera ha approvato la nuova disciplina sul condominio negli edifici: il testo, che è stato modificato a Montecitorio, ora torna al Senato. Tra le norme più importanti vi è quella che prevede che i condomini possano diventare più “animal friendly”. Si tratta di una norma che di sicuro farà molto piacere agli animalisti: prevede, infatti, che i regolamenti di condominio non potranno escludere la presenza di cani e gatti nei condomini stessi.

Di fatto, spiega la Lav, con l’integrazione del codice civile, “le norme del regolamento condominiale non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”, si mette la parola “stop alle discriminazioni”. Per la Lav si tratta di “una vittoria per le famiglie che vivono con quasi 20 milioni di quattro zampe e di una battaglia iniziata nelle assemblee condominiali e nei tribunale”. In questo modo, rileva la Lav, “l’Italia adegua un’altra parte della propria legislazione ai principi contenuti nel trattato Europeo, che definisce gli animali esseri senzienti, e al codice penale che punisce i loro maltrattamenti”. “È un nuovo, concreto passo per porre fine a una discriminazione contro chi vive con animali domestici”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©