Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Confagricoltura: "E' emergenza castagna in Campania"


Confagricoltura: 'E' emergenza castagna in Campania'
12/05/2011, 16:05

Napoli, 12 MAGGIO 2011 – “Tra imprenditori, operai ed indotto sono a rischio circa 30.000 posti di lavoro in Campania per la crisi del comparto castanicolo. 5.000 aziende rischiano di chiudere per l’attacco del parassita chiamato Cinipide del Castagno.” Lo denuncia Confagricoltura Campania che lancia l’allarme di una crisi irreversibile che rischia di colpire un importante settore, attivo soprattutto nell’Avellinese e nel Salernitano.


“La Regione Campania ha già messo in atto una serie adeguata di interventi sia nel campo della ricerca sia nell’ambito delle misure destinate al contenimento e contrasto del parassita, – dichiara Michele Pannullo, presidente di Confagricoltura Campania –ma ci preoccupa molto il fatto che non vi sono azioni precise per la tutela delle aziende e dei posti di lavoro che il comparto dà: non dimentichiamo che la Campania ospita il sistema agroindustriale di trasformazione delle castagne più importante del mondo. Abbiamo chiesto – prosegue Pannullo - la convocazione di un urgente “Tavolo verde” all’assessore regionale all’agricoltura Vito Amendolara e l’intervento del presidente della Commissione Agricoltura della Camera Paolo Russo perché il problema non è solo campano. Si tratta infatti di una vera e propria emergenza occupazionale ed anche ambientale per la tutela del territorio che rischia l’abbandono. E’ venuto il momento di affrontare il problema e approntare misure economiche di tutela alle aziende ed agli operatori.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©