Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Confcommercio, Il Comune di Napoli ha accolto la richiesta di chiudere ztl alle 18 del 25 aprile


Confcommercio, Il Comune di Napoli ha accolto la richiesta di chiudere ztl alle 18 del 25 aprile
18/04/2012, 16:04

NAPOLI - “Il Comune di Napoli ha accolto la richiesta di Confcommercio di limitare alle ore 18 la MaxiZTL di Chiaia durante il ponte del 25 aprile, periodo durante il quale era prevista la durata h24 della chiusura al traffico”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Napoli – Imprese per l’Italia.

“L’Amministrazione ha riconosciuto la validità delle nostre ragioni. Nonostante il clamore suscitato dall’America’s Cup, se facciamo un bilancio per l’intero periodo di vigenza della Maxi ZTL, vediamo che il commercio al dettaglio ha perso circa il 50% del fatturato. I pubblici esercizi, se escludiamo la giornata di Pasquetta, hanno avuto un calo dal 50 al 90%, a seconda delle zone, e perfino le autorimesse hanno perso fino al 70% dei clienti”.

“Non siamo – ha continuato Russo – pregiudizialmente contrari alla ZTL, ma riteniamo necessario un tavolo di confronto per analizzarne tutte le implicazioni e le conseguenze, poiché un provvedimento di questo tipo, tanto nel Centro quanto a Chiaia, ha effetti sull’intera geografia economica della città. Abbiamo già inviato una richiesta urgente di incontro al Comune. L’imminenza dell’America’s Cup ha impedito una discussione approfondita, ma ora le imprese, che hanno sopportato questo sacrificio per il bene della città, non potrebbero sopravvivere ad ulteriori penalizzazioni.”

Secondo Salvatore Trinchillo, presidente della Fipe-Confcommercio provinciale, “con l’anticipo alle 18 della ZTL nel prossimo ponte si darà un minimo di respiro alle attività commerciali e di ristorazione che vivono una situazione di emergenza senza precedenti. I pubblici esercizi sono favorevoli a tutte le misure che possono incentivare la vivibilità e la fruizione della città. Però dobbiamo fare tesoro dell’esperienza dell’America’s Cup e dei problemi che si sono palesati per non ripetere gli stessi errori”.

“La Coppa – ha ribadito Trinchillo – ha rappresentato un grande momento di visibilità per Napoli, ma la ZTL ha avuto oggettivamente un impatto devastante per tutti i ristoranti, i bar le gelaterie, le pasticcerie ed i locali di intrattenimento presenti in zona, con una quasi totale desertificazione nelle ore serali. Perciò, l’eventuale pedonalizzazione del lungomare ed i connessi dispositivi di traffico dovranno essere analizzati con estrema attenzione per non riproporre lo scenario critico di quest’ultimo mese.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©