Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Confederazione degli Studenti, Regione Campania: negato il diritto allo studio


Confederazione degli Studenti, Regione Campania: negato il diritto allo studio
06/07/2012, 10:07

Così gli studenti federiciani manifestano il proprio dissenso nei confronti dell’attuale vacatio dell’organo della Regione Campania che dovrebbe garantire e tutelare il Diritto allo Studio, come gli alloggi per gli studenti fuori-sede, le borse di studio ed il servizio di ristorazione attraverso le smart card. Sono mesi che il Consiglio di Amministrazione dell’A.Di.S.U. si è sciolto per scadenza del mandato ed il Presidente Caldoro con la sua giunta non ha ancora provveduto a nominarne il nuovo, nonostante le rappresentanze studentesche sono già state elette da tempo.
“Come si può chiamare Diritto allo Studio se i mandati di pagamento delle borse di studio sono stati erogati a distanza di quattro anni dal conseguimento dell’idoneità” . Esordisce così il Presidente Nazionale de “La Confederazione degli Studenti” Marcello Framondi che aggiunge: “ Sono in via di definizione forme di protesta da adottare nei confronti della giunta regionale che vanno dalla raccolta firme fino al ricorso agli organi competenti perché è insostenibile che in questo periodo di crisi, ancora una volta, le dinamiche politiche penalizzano gli studenti e le loro famiglie.”
Antonio Angelino, Presidente del Consiglio degli Studenti della “Federico II” conclude: “Sono profondamente amareggiato che da tempo non abbiamo più come interlocutore l’A.Di.S.U. Pretendiamo una risposta celere e soprattutto concreta nell’interesse di tutti gli studenti che rappresentiamo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©