Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CONFORTOLA TRASCORRERA’ UN’ALTRA NOTTE SUL K2


CONFORTOLA TRASCORRERA’ UN’ALTRA NOTTE SUL K2
05/08/2008, 17:08

Marco Confortola passerà un’altra notte, e potrebbe essere l’ultima date le sue condizioni di salute, sulle pendici del K2. Il recupero in elicottero dell'alpinista valtellinese, l’unico dei sopravvissuti alla tragedia costata la vita a 11 persone ad essere ancora sulla seconda montagna più alta del mondo, è stato rinviato a domani per via del maltempo. A confermarlo è Agostino Da Polenza, il presidente del comitato Ev-K2-Cnr che in questi giorni ha seguito attimo dopo attimo le sorti di Confortola e, in accordo con l’unità di crisi del Ministero degli Esteri e l’ambasciata italiana in Pakistan, ha coordinato da Bergamo i soccorsi. “Domani mattina alle 5.30 - ha spiegato Da Polenza - gli elicotteristi pakistani forti della loro conoscenza del territorio saranno pronti ad alzarsi in volo per raggiungere il campo base e recuperare Marco. Ovviamente tutto resta legato alle condizioni meteo”. Pertanto Confortola trascorrerà la notte, assieme ai compagni Mario Panzeri e Roberto Manni, al campo base, a circa 5.000 metri di altitudine, dove è arrivato sulle proprie gambe, per quanto aiutato da 11 compagni, nella tarda mattinata. Gli elicotteri che lo recupereranno lo trasferiranno a Skardu, dove sono da ieri ricoverati gli altri due scalatori sopravvissuti alla tragedia: gli olandesi Wilco Van Rooijen e Cas Van De Gevel. Confortola ha parlato al telefono con il coordinatore dei soccorsi:  “Sono contento di essere vivo. Mi rendo conto che sono morti tutti e siamo rimasti solo in tre”.  Ma l’alpinista si e’ anche detto ‘‘contento di aver raggiunto la vetta del K2, e’ quello che abbiamo sempre sognato”.
 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©