Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CONSAP: “indecente spreco di danaro pubblico alla Questura di Napoli”


CONSAP: “indecente spreco di danaro pubblico alla Questura di Napoli”
10/10/2011, 09:10

“Ill.mo Signor Questore, In data 01 c.m. una delegazione di questa Segreteria CONSAP si è recata dalla S.V. al fine di illustrare l’indecente spreco di danaro pubblico perpetrato dalla Questura di Napoli. A riguardo, tra le innumerevoli problematiche a Lei prospettate e non ancora risolte, spiccavano le bizzarre ed incomprensibili disposizioni da Lei impartite agli Uffici centrali e periferici in relazione alle modalità di rifornimento di carburante; infatti le autovetture con colori d’istituto e le auto civetta devono effettuare il rifornimento esclusivamente presso la caserma della Polizia di Stato “Virgilio Raniero”, significando che devono percorrere anche 70 Km tra andata e ritorno nel pieno traffico cittadino per poi arrivare alla “caserma petrolifera“, lasciando il territorio cittadino a se stesso e in balia della criminalità per motivi di “rifornimento”. Questa per la OS CONSAP non è sicurezza!!!!!! Ill.mo Signor Questore, come si può “disciplinare” ed autorizzare autovetture in servizio di Polizia che hanno il compito di reprimere e prevenire i reati in genere a lasciare il territorio cittadino per ore, solo per rifornirsi di carburante, lasciando così in balia di manigoldi e malviventi gli ignari cittadini, che confidano nella Polizia di Stato e nel suo pronto intervento in caso d’emergenza, visto che già si lamenta una scarsa presenza sul territorio di appartenenti ai ruoli della Polizia di Stato, dovuto all’esiguo numero di operatori di Polizia e di autovetture???? Questa per la OS CONSAP non è sicurezza!!!!!! Ill.mo Signor Questore, la città di Napoli conta circa 40 Commissariati di Pubblica Sicurezza suddivisi in Sezionali e distaccati, per cui presso la predetta “caserma petrolifera“ si recano 40 volanti con ottanta uomini con l’inevitabile e successivo dispendio di personale, energie e carburante, assistendo ad un ridicolo teatrino, consistente in una coda di autovetture (40) in attesa di rifornimento…… La circolare da Lei impartita in data 03 ottobre 2011 “disciplina” anche gli orari in cui le autovetture devono rifornirsi di carburante, orari quest’ultimi, a parere della CONSAP, delicati e particolari perché coincidono in orari dove la presenza delle forze dell’ordine risulterebbe indispensabile!!!!!!!! Questa per la OS CONSAP non è sicurezza!!!!!! L’occasione è gradita per porgerle, distinti saluti”. Così una nota a cura del Commissario straordinario e Segretario Nazionale della CONSAP, Dr Sergio Scalzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©