Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Bocciata la richiesta presentata da 9 regioni

Consulta: no ai referendum sul taglio dei Tribunali


Consulta: no ai referendum sul taglio dei Tribunali
15/01/2014, 15:20

ROMA - Niente referendum sulla riduzione dei Tribunali in Italia, entrata in vigore il 13 settembre scorso. L'ha deciso la Corte Costituzionale, dichiarando inammissibile la richiesta avanzata da nove regioni italiane (Abruzzo, Piemonte, Marche, Puglia, Friuli Venezia Giulia,Campania, Liguria, Basilicata e Calabria). 
Da notare che si tratta della prima volta in cui la richiesta di referendum viene avanzata, secondo l'articolo 75 della Costituzione, non attraverso la raccolta delle firme, ma attraverso la richiesta di almeno 5 regioni.
La norma prevedeva l'abolizione di alcuni tribunali minori, considerati uno spreco in termini di soldi e risorse, con conseguente riallocazione del personale in altri uffici giudiziari vicini. Ma si sa che spesso questi tribunali sono anche un modo con cui la politica mostra interesse per i piccoli centri; per cui c'è stato un forte interesse da parte dei Consigli regionali a cercare di bloccare la legge. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©