Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La scusa: non conformità alle normative

Continua la guerra dello Stato italiano contro le Ong: la Sea Watch bloccata in porto


Continua la guerra dello Stato italiano contro le Ong: la Sea Watch bloccata in porto
01/02/2019, 17:53

CATANIA - Lo si sapeva già: la Guardia Costiera ha stabilito che la nave Sea Watch non potrà lasciare il porto di Catania. La causa ufficiale: non conformità alle normative che pregiudicherebbero la sicurezza della navigazione. E il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli rincara la dose sostenendo che la Sea Watch non può dedicarsi al salvataggio delle persone perchè è stata registrata come "pleasure yacht". 

E' l'ultimo attacco in ordine di tempo alle attività delle Ong per salvare i migranti in mezzo al mare. Quegli attacchi incominciati quando Ministro dell'Interno era Minniti e proseguiti da Salvini con più strepito. Con il semplice scopo di allontanare ogni occhio indiscreto dal Mar Mediterraneo,in modo che nessuno possa contare quante migliaia di disperati annegano ogni anno in mare. Un obiettivo già raggiunto parzialmente. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©