Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dopo il KO al clan Belforte, gli inquirenti alzano la voce

Conzo DDA: ‘Servono uomini e mezzi contro la camorra’


.

Conzo DDA: ‘Servono uomini e mezzi contro la camorra’
24/04/2012, 15:04

NAPOLI - Grido d’allarme del PM antimafia partenopeo Giovanni Conzo che all’indomani della sensazionale operazione contro il clan Belforte, ed in occasione della visita a Caserta del ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri, alza la voce sui tagli del governo nei settori giustizia e forze dell’ordine. Il PM antimafia che si occupa in maniera particolare dei Casalesi ha sottolineato con forza che “la lotta alle mafie è una priorità e servono più uomini, più mezzi e più soldi per continuare a garantire un livello di sicurezza accettabile”. Anche il procuratore aggiunto Cafiero de Raho ha lanciato l’allarme: “La Dda è costantemente impegnata nel contrasto alla Camorra – ha sottolineato De Raho, ma per farlo, abbiamo bisogno di tutela: le nostre vite sono a rischio e non possiamo affidarci alla buona volontà di chi è disposto a fare gli straordinari pur sapendo che poi non verrà pagato. Servono assunzioni di personale altrimenti operazioni come quella contro i Belforte che ha decapitato un clan pericolosissimo, saranno impossibili”.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©