Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il marito è ricoverato in ospedale in gravissime condizioni

Coppia accoltellata a Eboli: donna uccisa. Due arresti

I carabinieri hanno fermato due giovani di 27 e 31 anni

Coppia accoltellata a Eboli: donna uccisa. Due arresti
26/02/2012, 18:02

SALERNO – La scorsa notte, dopo poco la mezzanotte ad Eboli,  nel Salernitano, una   donna di 50 anni e' stata uccisa a coltellate e il  marito e' rimasto invece gravemente ferito. La   coppia  stava facendo ritorno a casa a bordo della propria autovettura. Nei pressi della loro abitazione dopo aver parcheggiato l'auto, i due sono stati aggrediti a coltellate.  La donna è deceduta sul colpo, mentre il marito versa in fin di vita all'ospedale di Eboli. Sul gravissimo episodio indagano i carabinieri della locale compagnia ed i colleghi del reparto operativo del comando provinciale di Salerno. Al momento ancora non è chiara la dinamica del grave fatto di sangue. Sul posto è giunto oltre al medico legale anche il pm della Procura di Salerno.

AGGIORNAMENTO ORE 18:35
EBOLI (SALERNO) - Nel corso delle indagini, i carabinieri hanno arrestato due giovani, di 27 e 31 anni. Il loro gesto avrebbe una natura passionale. Devono ancora essere chiariti tutti i passaggi che hanno portato all’omicidio della cinquantenne e al ferimento del marito della donna. L’uomo di 54 anni è ricoverato in ospedale in gravissime condizioni. La moglie, invece, è morta subito a causa delle 12 coltellate. Stanotte, i due coniugi sono stati fermati dai giovani che li aspettavano nei pressi della loro abitazione. Sono stati anche rotti i finestrini dell’automobile con la quale rincasavano marito e moglie. Tutto è accaduto in via San Lorenzo a Eboli. I killer stavano aspettando la coppia per punirli per chissà quale motivo, che solo le indagini metteranno in luce. I soccorsi sono arrivati dopo che alcuni vicini avevano sentito rumori sospetti e, quindi, allertato i carabinieri. Le indagini della Compagnia di Eboli e del Reparto Operativo del Comando provinciale di Salerno sono ancora in corso, ma nel frattempo è stata esclusa la pista di una rapina o di un episodio legato alla criminalità organizzata.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta ed Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©