Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Coppia di coniugi arrestati per spaccio di droga


Coppia di coniugi arrestati per spaccio di droga
18/06/2012, 09:06

Ercolano. Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza “Portici-Ercolano”, hanno arrestato i coniugi ercolanesi F.S., 37enne e A.D., 38enne, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

L’arresto è avvenuto verso le 15.30 nella loro abitazione di Via Supportico Panzone: una strada strettissima a cui si accede da un altrettanto stretto portico che non consente l’accesso alle autovetture. Il luogo, che per le sue caratteristiche non consente alla forze di polizia un agevole monitoraggio, era da tempo sospettato di essere stato scelto come area ideale per l’attività di spaccio. Entrambi i coniugi vantano infatti numerosi precedenti in materia di sostanze stupefacenti e sono da tempo sospettati di appartenere ad organizzazioni criminali locali dedite appunto allo spaccio ed al traffico di sostanze stupefacenti.

All’arrivo dei poliziotti l’uomo, che era fuori l’abitazione, ha dato l’allarme alla moglie che era invece all’interno. Quest’ultima ha quindi chiuso immediatamente le finestre per poi impiegare alcuni minuti prima di decidersi di aprire la porta agli agenti. Mentre tardava nell’aprire la porta d’ingresso, la 38enne ha però lanciato dal muro perimetrale dell’abitazione due involucri di colore rosso. Entrambi recuperati dagli agenti sono risultati contenere rispettivamente un bilancino di precisione e 30 stecche di hashish dal peso totale di circa 50 grammi, subito sequestrate.

Una volta entrati, i poliziotti hanno trovato la donna in compagnia delle tre figlie di 12, 9 e 4 anni. Grazie ad una scrupolosa perquisizione locale, dentro un vaso fioriera hanno subito rinvenuto un coltello da cucina con lama annerita, presumibilmente utilizzato dai coniugi per il taglio della sostanza stupefacente. Tra quelle nascoste in camera da letto e quelle addosso alla donna, sono state poi trovate numerose banconote per un totale di 545 euro considerate frutto dell’illecita attività e quindi sequestrate.

I coniugi sono stati dunque arrestati per l’ennesima volta e condotti il primo a Poggioreale e la seconda a Pozzuoli. Le tre bambine sono state quindi affidate ad un parente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©