Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Corecom,Julie ottiene rinvio a giudizio responsabile fondi editoria

Ha impedito alla Julie di visualizzare gli atti

.

Corecom,Julie ottiene rinvio a giudizio responsabile fondi editoria
12/06/2013, 13:49

NAPOLI - Ancora una volta la magistratura da ragione alle lamentele della Julie sulla gestione del Corecom. Abusi e omissioni, già emersi negli anni scorsi, sempre per denunce della Julie e di società collegate, si ripresentano ancora una volta nell’ultima graduatoria, relativa ai fondi per l’editoria, ovvero quella riferita all’annualità 2012. La società in un comunicato si costituisce parte civile nei confronti di Annamaria Fragna, responsabile dell’istruttoria per la concessione dei contributi per l’editoria di cui all’articolo 45, comma 3, legge 488 del ‘98, con richiesta di un indennizzo pari a 500mila euro. Annamaria Fragna è stata rinviata a giudizio  per il reato di cui all’art. 328 c.p in danno alla Julie. Inizialmente risultavano indagati anche il responsabile del Corecom, il dott. Giovanni Festa, ma il giudice, accogliendo in discussione il dubbio della stessa denunciante, sulla responsabilità oggettiva del Festa, richiedeva il proscioglimento. Il motivo principale è che la Fragna, con artefizi, ha impedito alla Julie di ottenere gli atti secondo quanto previsto dalla legge 241 sulla trasparenza amministrativa  Altre denunce della Julie sono in attesa di valutazioni. La società chiederà pubblicamente l’allontanamento della Fragna da tutti gli incarichi di responsabilità che afferiscono alla regione Campania. In particolare un appello è rivolto al governatore della Campania Stefano Caldoro, affinchè allontani la Fragna da qualsiasi mansione di responsabilità della regione. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©