Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accolte le richieste del Procuratore generale

Corona condannato a 5 anni in appello per estorsione a Trezeguet


Corona condannato a 5 anni in appello per estorsione a Trezeguet
17/01/2012, 10:01

TORINO - Peggiora la situazione processuale di Fabrizio Corona. La Corte d'Appello di Torino infatti ha aumentato la pena che gli aveva inflitto il Tribunale di primo grado per l'accusa di tentata estorsione nei confronti del calciatore juventino David Trezeguet, portandola da 3 anni e 4 mesi a 5 anni. L'accusa era di aver tentato di ottenere 25 mila euro dall'attaccante francese per non pubblicare delle foto che lo ritraevano all'ingresso e all'uscita dall'appartamento di una ragazza conosciuta in un locale a Milano.
A fare ricorso in appello erano stati sia la Procura - e in questo caso le richieste del Procuratore Generale sono state pienamente accolte, in particolare la richiesta di non concedere le attenuanti generiche prevalenti - che la difesa dell'imputato, che contestava la condanna e chiedeva invece l'assoluazione dell'imputato. E' noto che Corona sostiene che lui non ha chiesto soldi, ma che è prassi normale nell'ambiente che i "paparazzati" contattino i fotografi ed offrano soldi per bloccare servizi scomodi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati