Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'ex 're dei paparazzi' è ancora in fuga

Corona dopo la fuga deve scontare 7 anni


Corona dopo la fuga deve scontare 7 anni
21/01/2013, 18:15

Sette anni, 10 mesi e 17 giorni. E' questo il cumulo delle pene che Fabrizio Corona, ora latitante, deve scontare in carcere. Stando a quanto si e' appreso in ambienti giudiziari, infatti, dopo la revoca dell'affidamento in prova ai servizi sociali da parte del Tribunale di Sorveglianza di Milano, la condanna a 5 anni della Cassazione si somma a altre pene 'conteggiate' a Milano per altre condanne definitive. Su queste ultime Corona aveva ottenuto l'affidamento in prova, beneficio decaduto dopo la fuga.

Il 17 ottobre scorso, il 're dei paparazzi' aveva ottenuto l'affidamento in prova ai servizi sociali, con parere favorevole della Procura generale, in relazione alla condanna definitiva a un anno e 5 mesi per la vicenda dei presunti foto-ricatti ai danni di alcuni vip e a due patteggiamenti per spendita di denaro falso.

Dopo la sua fuga, pero', il Tribunale di Sorveglianza milanese ha revocato il provvedimento di concessione del beneficio e cosi' 'sulla carta' quelle pene devono essere scontate in carcere e si vanno a sommare alla condanna definitiva per l'estorsione ai danni dell'ex bomber juventino David Trezeguet. Per un totale di 7 anni, 10 mesi e 17 giorni di carcerazione da scontare.

Non e' chiaro, al momento, se a questo cumulo di pene siano da sottrarre i mesi gia' trascorsi in affidamento in prova da 
Corona. In ogni caso, avendo violato gli obblighi dell'affidamento in prova (tra cui, rientrare a casa entro l'una di notte), l'agente fotografico rischia di 'giocarsi' la possibilita' di ottenere in futuro benefici per uscire dal carcere. Infine, Corona rischia di incorrere, nei prossimi mesi, in altre condanne definitive. E' del giugno scorso, ad esempio, la condanna in appello a 3 anni e 10 mesi per frode fiscale e bancarotta, nell'ambito del procedimento nato dal fallimento della sua 'Corona's'.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©